Browsing "gatti"
Apr 22, 2016 - animali, gatti    No Comments

GATTI E DONNE

Il feeling speciale tra il gatto e la donna è stato studiato anche a livello scientifico. Secondo l’etologo inglese Desmond Morris esistono 3 teorie che spiegano il motivo di tale affinità. La prima è quella che i mici troverebbero più piacevole la voce femminile rispetto a quella maschile, perché più acuta e quindi più simile alla loro. La seconda spiegazione è legata alla memoria del felino di casa, che associa la visita medica alla figura maschile, poiché la maggior parte dei veterinari sono uomini. La terza teoria ha evidenziato che gli uomini hanno un approccio diverso verso il gatto: tendono a chinarsi sull’animale restando in posizione sovrastante e quindi intimorendolo, mentre le donne spesso si accucciano cercando di interagire con lui allo stesso livello.

fiori-e-gatto

Uno studio effettuato da Sam Gosling, psicologo dell’Università del Texas ha rivelato che chi preferisce il cane tende ad essere più socievole, estroverso e responsabile; mentre chi predilige il gatto è più nervoso ma più creativo, anticonvenzionale, amante dell’estetica e indipendente e per essere conquistato deve essere a lungo corteggiato.

Dic 25, 2015 - gatti    2 Comments

IL GATTO DI NATALE

xxQuando GIuseppe e Maria erano alla ricerca di un alloggio per poter dare alla luce il Bimbo Gesu´, arrivarono in una stalla, abitata da animali e vi si sistemarono. Non notarono , però che la mangiatoia apparteneva al gatto, il quale sentendoli entrare , pensò bene di rifugiarsi dietro un mucchio di paglia che stava su un lato, lasciandola temporaneamente libera e lì attese che questi estranei se ne fossero andati, poichè la sua prudenza lo rendeva diffidente. Quando il Bimbo venne alla luce , venne deposto sulla sua mangiatoia,che sembrava il posto più appropriato e il gatto , vedendo il bellissimo celeste Bambino, piuttosto fragile e infreddolito, volle sentire che odore aveva e , fattosi coraggio, risalì sulla sua mangiatoia per annusarlo. L´odore era buono e allora lui si adagiò accanto al neonato , facendogli sentire tutto il calore del suo corpo. Il Bimbo smise di tremare e si addormentò placidamente. Il Gatto a quel punto si sentì sfiorare la testa da due dita e gradì molto la carezzina di ringraziamento che la Madonna gli stava facendo. L´indomani, guardandosi nel pozzo, notò un segno a forma di M sulla sua fronte, da gatto tigrato, era diventato un gatto soriano, la mamma del Bimbo gli aveva lasciato sulla sua fronte l´iniziale del suo nome: Maria.

Pagine:1234»